Da Campocatino all’Eremo di San Viviano | Alle Origini della Garfagnana EP.3

Siamo arrivati al terzo episodio della nostra apprezzata serie che vuole far scoprire agli utenti alcuni dei luoghi di maggior interesse storico-culturale in Garfagnana. In questa puntata Virginia vi farà conoscere l’area che si trova ai piedi della parte centrale delle Apuane, in particolare quella protetta dal monte Roccandagia, che con i suoi 1.717 metri svetta sopra il comune di Vagli Sotto.

Questa zona racchiude due delle gemme che da sole hanno contribuito in maggior modo alla diffusione del nome Garfagnana negli ultimi anni e visto che sono cariche di storia e leggende ci sembrava impossibile non includerle nella nostra raccolta. Signore e signori benvenuti a Campocatino e all’Eremo di San Viviano. Per questa puntata ci teniamo a ringraziare il nostro partner Bar Ristorante Radicchi di Vagli Sotto, dove potrere godervi pranzi e cene con una vista strepitosa sul lago o ancora approfittare per uno spuntino prima di una bella passeggiata.

A 1.000 metri sopra il livello del mare

Campocatino è un piccolo abitato situato in prossimità di un antico bacino glaciale, da cui ha origine lo stesso nome, ed è composto da piccole strutture molto caratteristiche. Queste venivano chiamate caselli e altro non erano che il luogo dove i pastori, durante la transumanza, riposavano assieme al gregge e alla famiglia.

La storia di Campocatino, però, inizia molto tempo prima. Sappiamo infatti che i primi a colonizzare questo luogo furono i Liguri-Apuani, popolo noto per la belligeranza innata che mise in difficoltà l’espansione dei più grandi degli imperi, quello Romano. Oggi è diventato uno dei luoghi di maggior interesse turistico in Garfagnana e l’atmosfera immutata rispetto al passato riesce a trasportare indietro nel tempo chi si avventura tra i caselli e le stradine.

Luogo di devozione

In un territorio tanto immerso nella natura e lontano dai centri cittadini non poteva che trovare rifugio un personaggio devoto a Dio. Stiamo parlando di San Viviano e dell’eremo che sorge a pochi passi da Campocatino. Un monumento per metà scavato nel fianco della montagna dove, secondo la leggenda, San Viviano si rifugiò dopo aver rinunciato a tutti i suoi averi. Oggi, dopo alcuni interventi, è visitabile tutto l’anno.

Questa è solo una piccola sintesi di quello che vi aspetta nella terza puntata di questa serie ed il nostro consiglio infatti è di dare un’occhiata al video in apertura. Sul nostro sito trovate tante informazioni relative a Vagli, Campocatino, l’Eremo e le tante attività da fare una volta sul posto. Ricordatevi di consultare alche la nostra sezione dedicata alle Strutture & Servizi per organizzare la vostra vacanza in Garfagnana.

Related Post
Leave a Comment
Recent Posts