Tuscany Extreme, arriva in Garfagnana la seconda edizione della corsa ciclistica

Domenica 13 maggio i 200 concorrenti della Randoneé di Pinocchio dovranno vedersela con i passi del Cipollaio e le “rampe” di San Pellegrino in Alpe

Fine settimana ricco di eventi in Garfagnana per gli appassionati sportivi, oltre al passaggio della Modena 100 Ore Classic, infatti, la zona sarà interessata anche dal transito della seconda edizione di Tuscany Extreme. Il percorso è un anello da 211 km omologato da ARI AUDAX ITALIA con classificazione BRM/ACP Extreme. Circa 4.300 metri il dislivello totale, con 4 cronoscalete che attendono i partecipanti.

Ralativamente alla Garfagnana saranno 2 i punti in cui sarà possibile vedere gli atleti durante il massimo sforzo in salita. Il primo è la strada del passo del Cipollaio, quella che sale da Seravezza in direzione Isola Santa, mentre il secondo punto è il tratto che da Campori porta fino a San Pellegrino in Alpe. Proprio quest’ultimo tratto (la terza cronoscalata in programma) è il più impegnativo di tutti.

Evento in rampa di lancio

Di recente abbiamo parlato con l’organizzazione che ci ha raccontato di come l’evento, nonostante sia solo alla seconda edizione, stia riscuotendo già un notevole successo in termini di adesioni. Non è una gara adatta a tutti, ci tengono a precisare, visto che si tratta di un percorso con un dislivello notevole e un chilometraggio elevato.

Rimane infatti un ottimo allenamento per chi corre regolarmente in bici e più in generale l’obbiettivo della manifestazione è quello di riuscire ad attirare quanto più pubblico (partecipanti) possibili per poter proseguire il lavoro anche durante i prossimi anni. A quanto pare il numero degli iscritti nel 2022 potrebbe anche quintuplicare.

Related Post
Leave a Comment
Recent Posts